Scoperte armi, munizioni e chili di droga nell'auto in sosta nel Napoletano. Indagini in corso

Giovedì 12 Agosto 2021 di Patrizia Panico
VOLLA. Armi, droga, e munizioni rinvenute in un'auto in sosta dalla guardia di finanza della Compagnia di Torre Annunziata

VOLLA. Era parcheggiata, non a caso, lungo un viale residenziale della città, e non doveva suscitare sospetti, visto il suo contenuto: all'interno un vero e proprio arsenale e un deposito di sostanze stupefacenti tra cocaina, marijuana e hashish. La droga in parte era già stata smistata e confezionata in singole dosi: circa un centinaio le confezioni. Indagini in corso da parte del Gruppo della guardia di finanza di Torre Annunziata, particolare attenzione soprattutto per le tre pistole rinvenute, tutte nel vano portaoggetti dell'auto, con tanto di caricatore, munizioni e silenziatore. 

La scoperta. L'area era da tempo attenzionata da parte della guardia di finanza, della Compagnia di Torre Annunziata, e nel corso di un pattugliamento del territorio alle fiamme gialle non è sfuggita, invece, un'auto parcheggiata in un'area residenziale, poco distante dal centro. Il modello - che non viene reso noto visto il prosieguo delle indagini -  in particoalre, ha suscitato immediata attenzione. La vettura è stata immediatamente perquisita scoprendovi al suo interno armi, munizioni e sostanze stupefacenti. Sottoposto a sequestro.

Le armi. Tre pistole differenti, erano stipate nel vano portaoggetti dello sportello anteriore lato guida: una calibro 8 con silenziatore, una calibro 6,35, tra l'altro già pronta per l'uso con caricatore e una calibro 22 a tamburo, tutte con matricola abrasa, accando 43 cartucce. 

VOLLA. Armi, munizioni e droga rinvenute in un'auto dalla guardia di finanza, Compagnia di Torre Annunziata

La droga. Oltre tre chili di marijuana, 240 grammi di cocaina e 167 grammi di hashish. Le sostanze stupefacenti erano nascoste nel portabagagli, insieme alal droga, le fiamme gialle hanno rinvenuto anche tutto l'occorrente per confezionare le singole dosi: due bilancini di precisione, un oggetto per il sottovuoto.

Le sostanze stupefacenti, se immesse sul mercato illegale, avrebbero fruttato introiti per circa 40mila euro. 
Al termine dell’intervento i finanzieri, su conforme parere dell’Autorità Giudiziaria, hanno denunciato a piede libero, per detenzione di armi e droga, il responsabile, E. C., già noto alle forze dell'ordine per precedenti specifici, che è stato ritrovato non molto lontano dalla sua vettura. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA