Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Asse mediano, semaforo verde per il nuovo svincolo anticaos

Domenica 31 Luglio 2022 di Giuseppe Maiello
Asse mediano, semaforo verde per il nuovo svincolo anticaos

Asse mediano, sarà aperto uno svincolo in località Voltacarrozza. È di venerdì la delibera della Città Metropolitana che ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per i lavori per l'apertura di uno svincolo dell'asse mediano, che non solo valorizzerà l'area a confine tra i comuni di Frattamaggiore, Casoria, Cardito ed Afragola, ma quanto meno servirà ad assorbire parte del traffico diretto in questi centri, e che impegna l'uscita di via Padre Mario Vergara, in pieno centro cittadino a Frattamaggiore. Un progetto in sintonia con la Regione (l'onere finanziario dell'intervento è totalmente a carico regionale grazie ai fondi Cipe). Se ne parla da almeno sei anni, ma solo da qualche anno sempre aver preso la direzione giusta. L'altro giorno il semaforo verde dall'organo sovracomunale, che ha inserito il progetto nei programmi di intervento sulla viabilità regionale. Costo dell'opera preventivato, tre milioni di euro. Il 13 agosto scade la pubblicazione della delibera all'albo pretorio metropolitano e subito dopo sarà avviato l'iter. Allo svincolo si accederà dalla strada provinciale che collega Frattamaggiore ad Afragola. In tal senso è in via di realizzazione l'apertura e la pavimentazione di via Napoli, che consentirà di raggiungere subito l'imbocco della superstrada dei comuni a Nord di Napoli. Resta comunque ancora un altro obiettivo, quello di rendere agibile nei due sensi la bretella che collega l'asse mediano con l'asse di supporto.

Il sindaco Marco Antonio Del Prete ricorda che i residenti nella zona di Voltacarrozza si sono sempre sentiti trattati come figli di un Dio minore, cittadini di serie B come gli hanno spesso detto: «Questa espressione mi ha colpito molto. In un territorio di poco più di 5 chilometri quadrati non potevamo più permetterci disparità. Dopo il completamento del primo lotto di lavori per le infrastrutture primarie, la settimana scorsa sono iniziate altre due importanti opere finanziate da Città Metropolitana: il completamento di via Napoli e il secondo lotto di infrastrutture primarie. Venerdì l'ok al completamento dello svincolo, un risultato che contribuirà in maniera sostanziale allo sviluppo di questa zona». 

Ultimo aggiornamento: 15:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA