Napoli, autista Anm positivo al Covid è ricoverato: «Serve più sicurezza»

Sabato 5 Settembre 2020 di Melina Chiapparino

C'è un autista dell' Anm tra i pazienti risultati positivi al Covid nella giornata di ieri. L'uomo, ricoverato presso il padiglione Covid della palazzina M nella cittadella ospedaliera, non ha alcuna sintomatologia al momento e si era recato in ospedale due giorni fa per problemi che non avevano nulla a che fare col virus. Sulla necessità di garantire più sicurezza per una categoria a rischio come quella degli autisti Anm, una settimana fa, il sindacato del comparto Usb aveva richiesto «di effettuare i test sierologici a tutti i lavoratori dei trasporti, di garantire i necessari DPI e di potenziare le attività di sanificazione».

In una lettera indirizzata ai responsabili del Servizio Protezione e Prevenzione dell' Azienda Sanitaria Locale e al Dipartimento di Prevenzione dell'Unità operativa Igiene e Medicina del Lavori, i sindacalisti hanno richiesto l'attivazione «di misure di prevenzione e informazione a seguito di accertata positività di un lavoratore al virus». 

LEGGI ANCHE Coronavirus in Campania. Tamponi, De Luca apre ai laboratori privati: «Ma solo per aziende»

«Siano venuti a conoscenza che un lavoratore del deposito di Via delle Puglie è risultato positivo al tampone covid-19 - scrivono i responsabili provinciali Usb Lavoro Privato - preso atto che il dipendente il 2 settembre ha svolto regolarmente la propria prestazione lavorativa sulla linea 175 che collega il parcheggio Brin con lo stazionamento di Pollena e  considerato che durante il lavoro oltre a condurre l’autobus ha avuto accesso ai locali aziendali ed è stato a contatto con lavoratori dell’Anm di altre linne e, potenzialmente, di ditte terze, chiediamo per il contenimento del contagio di attuare, senza indugio fondamentali interventi».
 


«Effettuare il tracciamento dei contatti intercorsi con il lavoratore contagiato; predisporre il temporaneo isolamento degli ambienti frequentati dal soggetto contagiato (deposito di Via della Puglie e stazionamento BRIN) e disporre un intervento straordinario di pulizia e sanificazione degli ambienti ed eventualmente degli impianti di ventilazione e condizionamento; disporre una informazione chiara sul posto di lavoro delle misure intraprese al fine di evitare ansia e instabilità tra i dipendenti» si legge nella nota firmata da Adolfo Vallini responsabile dell' esecutivo provinciale Usb Lavoro Privato.

Infine il sindacato sollecita «l’effettuazione di test sierologi volontari per tutti i lavoratori, altresì, a provvedere alla costante distribuzione dei DPI e la sistematica sanificazione, opportunamente certificata, dei 
mezzi di trasporto e dei locali utilizzati dai lavoratori. Provvedimenti che riteniamo necessari per garantire efficienti ed ottimali standard di prevenzione e sicurezza»

Ultimo aggiornamento: 6 Settembre, 08:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA