Auto in fiamme nella notte nel Napoletano, c'è un legame con la bomba al negozio di biciclette

La Smart divorata dalle fiamme
di Francesco De Sio

Rogo di natura dolosa nella notte a San Giorgio, precisamente in via Manzoni, a due passi da Ponticelli. Le fiamme hanno avvolto poco dopo mezzanotte una Smart parcheggiata fuori all'istituto bancario locale. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco, i quali hanno provveduto in poco tempo a domare l'incendio. Il calore ha però finito per arrecare notevoli danni anche a due auto parcheggiate nelle vicinanze.

Sul posto sono arrivate una pattuglia della polizia del vicino commissariato di via Rosa e una dei carabinieri. Agli accertamenti delle forze dell'ordine, il proprietario della Smart è risultato essere il fratello del titolare del negozio di biciclette, colpito la settimana scorsa dall'esplosione di una bomba carta davanti alla serranda, sempre nel corso di un raid notturno. L'auto era stata acquistata dall'uomo appena dieci giorni fa. Le prime ipotesi investigative mettono ovviamente in rapporto i due episodi, escludendo quindi la pista del racket e puntando su una vendetta di tipo personale sulla famiglia.

Non è la prima volta questo mese che un raid incendiario colpisce una macchina in città. Appena dieci giorni fa, in via Galante, l'automobile di un pregiudicato era stata data alle fiamme nel cuore della notte. Il rogo aveva per altro annerito le mura di un palazzo limitrofo. Le immagini di una vicina telecamera di videosorveglianza, nella circostanza, hanno ripreso un uomo incappucciato che ha ricoperto il veicolo di benzina prima di accenderlo con un mozzicone di sigaretta.
Giovedì 4 Aprile 2019, 13:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP