Beni confiscati, Villa Cesarano diventa un ostello della gioventù

Mercoledì 9 Settembre 2020

Nella mattinata odierna, il prefetto di Napoli, Marco Valentini e il Direttore dell'Agenzia nazionale beni confiscati, Bruno Corda, hanno partecipato a Torre Annunziata alla presentazione del progetto di affidamento dell’immobile denominato “Villa Cesarano”, confiscato al clan camorristico Cesarano, insieme con i vertici delle forze dell’ordine e della magistratura e del sindaco. 

L’immobile affidato, all’esito di un avviso pubblico, alla cooperative sociale Metanova di Somma Vesuviana che collabora con Finetica onlus che fornisce assistenza e consulenza ai soggetti a rischio di divenire vittime di usura ed estorsione, agli immigrati e alle persone che si trovano in particolari condizioni di disagio, sarà destinato ad un ostello della gioventù denominato Albergo libera gioventù

Ultimo aggiornamento: 19:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA