Blitz anti-Covid nella movida di Portici,
controlli in strada e nei locali

Domenica 13 Settembre 2020 di Paola Russo

Controlli a tappeto e prolungati fino a notte fonda nel cuore di Portici, durante l’intensa movida del fine settimana. Terminerà stasera il “tour de force” scattato a seguito di alcune segnalazioni relative a risse e assembramenti, nelle aree nevralgiche ritrovo di tantissimi giovani.

E dunque a partire già dallo scorso venerdì, le pattuglie della Municipale, dei carabinieri e della polizia hanno visitato i locali del Granatello, di piazza Poli, di Corso Garibaldi e infine anche di piazza San Ciro per verificare il rispetto delle normative antiCovid.

LEGGI ANCHE Coronavirus, caso sospetto sulla nave per Ischia: identificati tutti i passeggeri

Il servizio, fortemente voluto dall’assessore alla Sicurezza Maurizio Capozzo e dal sindaco Enzo Cuomo, arriva proprio come segnale chiaro del non abbassare la guardia sul fronte dell’emergenza Covid-19. Segnale che evidentemente è stato ben recepito da un folto gruppo di giovani che ieri sera, alla vista delle prime autovetture della Municipale, avrebbe deciso di abbandonare repentinamente la città e puntare verso altre mete. Una ritrovata serenità, in seguito a qualche giorno fa, quando ai centralini delle forze dell’ordine è stata segnalata una rissa scoppiata in strada.

Gli investigatori hanno dunque eseguito un alto numero di controlli ai soggetti presenti nelle zone più caotiche, step necessario anche per poter valutare dalla provenienza e dalla permanenza sul territorio dei controllati, eventuali altri sospetti. L’attenzione è alta anche per stroncare sul nascere eventuali giri di droga, con consegne magari organizzate proprio nei giorni clou della movida.

Vista l’affluenza di giovani in città durante il fine settimana, le attività di prevenzione si sono rese indispensabili per non rischiare di trasformare quelle serate in pericolose occasioni di contagio. In tal senso vigili e carabinieri hanno provveduto al controllo dei locali affinché fosse rilevata la temperatura e indossate le mascherine correttamente. Esito positivo per quanto riguarda i gestori dei locali che nonostante le difficoltà, sono comunque riusciti a gestire la movida senza trasgredire alle norme antiCovid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA