Nas chiudono cucina di un ristorante:
sequestrati polipi, calamari e spigole

di Francesca Raspavolo

TORRE DEL GRECO - Blitz in un ristorante di via Mortelle, sul lungomare: sequestrati 50 chili di cibo in cattivo stato di conservazione. Carne e pesce in pessime condizioni, una cucina lurida ed un deposito alimentare non a norma che non rilevava la temperatura dei cibi: era questo il menu offerto dal bistrot mare e monti visitato ieri mattina dalle forze dell'ordine. Un menù tipicamente napoletano, a base di frittura di pesce e frutti di mare, ma anche bistecche alla griglia. Una cucina che, tuttavia, lasciava a desiderare. Almeno stando ai risultati dell'ispezione di ieri mattina condotta dai carabinieri del Nas di Napoli, il nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma insieme agli ispettori igienico-sanitari dell'Uov distretto 57, l'unità operativa veterinaria dell'Asl Napoli 3 Sud. 

In totale sono finiti sotto chiave 50 chilogrammi di generi alimentari tra carnei e prodotti ittici: sequestrati bistecche di suino, cotolette di pollo già impanate, mitili vari, polpi, crostacei, calamari, spigole e filetti di sogliola. Dai controlli è emerso che il cibo era conservato senza alcun rispetto delle norme igienico-sanitarie, per cui si presentava in cattive condizioni.

I carabinieri hanno anche bloccato il laboratorio/cucina - disponendo la chiusura amministrativa - insieme alle relative pertinenze per carenze sotto il profilo igienico-sanitarie. Sequestrato anche un locale seminterrato che era stato adibito a deposito alimentare con annesse celle frigo: il deposito era stato attivato in assenza dei titoli autorizzativi ed era carente sotto l’aspetto igienico sanitario, come il resto del locale. 
Venerdì 18 Maggio 2018, 09:47 - Ultimo aggiornamento: 18-05-2018 09:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP