Bradisismo a Pozzuoli, riecco le pedane ribassate per accedere alle imbarcazioni

Sabato 25 Dicembre 2021 di Antonio Cangiano
Bradisismo a Pozzuoli, pedane ribassate per accedere alle imbarcazioni

Attualmente, i Campi Flegrei sono interessati da una fase di bradisismo ascendente che dura da diversi anni; ovvero il suolo tende a sollevarsi, per via del magma sito nella crosta terrestre a pochi chilometri di profondità che spinge verso l’alto. Di conseguenza, il livello del mare risulta inferiore. Ed è sempre più evidente se osservato da alcuni riferimenti, come le strutture portuali, prospicienti il porto turistico puteolano.

Qui diverse pedane galleggianti, che gli ormeggiatori hanno realizzato per consentire l'accesso alle imbarcazioni, mostrano, infatti, le scalette di accesso, visibilmenre inclinate, diventando di fatto il “termometro” visivo del fenomeno bradisismico.

 

Secondo l'ultimo bollettino di monitoraggio pubblicato dall'Osservatorio Vesuviano, a dicembre 2021, in merito alle deformazioni nei Campi Flegrei, apprendiamo che il sollevamento continua: «Il valore medio di sollevamento nell'area di massima deformazione dalla metà di luglio 2021 è di circa 10+-2 mm/mese, in diminuzione rispetto al valore, registrato in precedenza da settembre 2020, di circa 13 +- 2 mm/mese. ll sollevamento registrato alla stazione GPS di RITE (RIONE TERRA) è di circa 82,5 cm a partire da gennaio 2011, di cui circa 33,5 cm da gennaio 2019». (Il sollevamento è di 88,5 cm da novembre 2005, mancano quindi circa 5,5 cm al raggiungimento del livello massimo di sollevamento toccato con l'ultima crisi bradisismica degli anni '80).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA