Bullismo a Sant'Antimo, studentessa presa a calci e pugni davanti alla scuola

Mercoledì 24 Novembre 2021 di Anna Menale
Scuola

Ieri pomeriggio, verso le ore 14, è avvenuta un'aggressione ai danni di una ragazzina fuori alla scuola secondaria di primo grado Nicola Romeo situata a Sant'Antimo.

Il diverbio è cominciato per una futile discussione avvenuta tra i banchi di scuola. Terminate le ore scolastiche, però, la ragazza è stata aggredita con violenza da tre compagne, che l'hanno colpita con calci e pugni al volto. A raccontarlo è stata un'altra studentessa dell'istituto che ha assistito alla scena.

La vittima, supportata moralmente da amici e parenti, ha poi raccontato la violenza subita: «Con me c’erano anche gli altri compagni, ma se la sono presa solo con me».

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Sant'Antimo, allertati sia dai parenti della vittima che dai passanti che in quel momento hanno assistito alla vessazione. 

Video

È solo l'ennesimo episodio di bullismo accaduto nelle scuole di Napoli e delle province circostanti: solo l'anno scorso sono stati riscontrati più di 600 casi di bullismo nelle scuole campane. Nel 2018 il Dipartimento di scienze sociali dell'università degli studi di Napoli Federico II aveva condotto una ricerca in merito, dimostrando che il 24% degli studenti napoletani ha vissuto esperienze di bullismo o di cyberbullismo. Il consigliere regionale Lello Savonardo aveva dichiarato: «Quello che emerge è un ruolo troppo debole delle istituzioni e della scuola. Nonostante i giovani siano attenti e interagiscano con la famiglia e con gli amici, c'è poca prevenzione e non emerge una strategia delle istituzioni educative e culturali che possa prevenire in modo efficace». Oggi la situazione non sembra essere cambiata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA