Caccia alla plastica in kayak nel mare
di Sorrento: raccolti 86 kg di rifiuti

Giovedì 2 Settembre 2021 di Massimiliano D'Esposito
Caccia alla plastica a Sorrento

Si è tenuta a Sorrento la terza edizione della «caccia alla plastica» organizzata dalla locale sezione della Lega Navale Italiana. Più di 40 i kayak messi a disposizione di chi, lunedì scorso, ha voluto dedicare una giornata all'ambiente ed alla rimozione di rifiuti dal mare della Costiera. Il «bottino» dell'iniziativa è stato di 86 kg di materiale riciclabile, conferito nella raccolta differenziata dei servizi comunali messi a disposizione dall'assessore all'Ambiente, Valeria Paladino e dal presidente del Consiglio comunale, Luigi Di Prisco.

La raccolta è avvenuta nello specchio d'acqua che va dalla punta Scutolo alla Punta del Capo, oltre 3 miglia di costa a picco sul mare. I volontari sono stati impegnati dalle ore 10 e fino al pomeriggio inoltrato, sotto la regia del consigliere della sezione della Lega Navale Italiana, Guido Gargiulo. I turisti ed i residenti hanno apprezzato questo inusuale spettacolo, multicolore ed in frenetico movimento, dall’alto della passeggiata panoramica del «Belvedere Vico Rota».

Video

La manifestazione ha ricevuto in mare l’assistenza degli uomini della Guardia Costiera, Locamare Sorrento, agli ordini del comandante Maurizio Bellotti. Ai volontari dell’associazione Marevivo, coordinati dalla responsabile locale Rosaria di Natale, sono stati offerti molti posti sulle imbarcazioni della Lega Navale. Il presidente dell’Area marina protetta Punta Campanella, Lucio Cacace, oltre a concedere il patrocinio dell’ente all'iniziativa, ha partecipato di persona coordinando le operazioni a terra. Visto il successo, e considerato il perdurante stato di inquinamento della plastica in mare, alla sezione della Lega Navale di Sorrento sono già all’opera per replicare al più presto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA