Cadavere di donna sui binari tra Pietrarsa e Portici: traffico ferroviario sospeso per due ore

di Pasquale Guardascione

  • 517
Per il ritrovamento di un cadavere sulla linea ferroviaria tra Pietrarsa e Portici è stato sospeso dalle ore 9 di questa mattina fino alle ore 11,20 il tratto sulla linea da Napoli a Salerno. Trenitalia per questo motivo ha comunicato che i treni sulle due direzioni si fermavano nelle stazioni di Torre Annunziata Centrale e Napoli San Giovanni-Barra e fra le due località è stato, poi, attivato un servizio sostitutivo con autobus. Nelle due ore in cui il servizio è stato fermo nel tratto in cui è stato rinvenuto il cadavere ci sono stati gli accertamenti di rito da parte delle forze dell'ordine disposte dall'autorità giudiziaria. Verso le ore 11.20 è iniziata a tornare, poi, gradualmente alla normalità, dopo il nulla osta del magistrato di turno, la circolazione ferroviaria fra Portici e Napoli San Giovanni Barra.

La Rete Ferroviaria Italiana ha comunicato che sono stati coinvolti complessivamente 37 Regionali con ritardi fino a 30 minuti, con cancellazioni e limitazioni di percorso.

Ad intervenire è stata la Polfer di Napoli che ha effettuato i rilievi con il supporto della scientifica. Il cadavere ritrovato è quello di una donna, non si sa ancora se italiana o straniera, di età sotto i 40 anni. Gli agenti l’hanno trovata stesa tra i due binari, poco fuori la stazione di Portici in direzione di Napoli, con la testa mozzata che gli agenti hanno rinvenuto, poi, qualche metro più avanti del cadavere. «Una scena agghiacciante che farebbe presupporre ad un suicidio ma non escludiamo nessuna ipotesi con le indagini che anche con il supporto della scientifica nei prossimi giorni ci consentiranno di individuare la persona», hanno fatto sapere dalla Polfer di Napoli.
Lunedì 24 Dicembre 2018, 14:19 - Ultimo aggiornamento: 24-12-2018 14:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP