Caivano, sequestrata una officina: denunciati titolare e due camionisti

Mercoledì 3 Febbraio 2021
Caivano, sequestrata una officina: denunciati titolare e due camionisti

La polizia metropolitana di Napoli ha denunciato il titolare di un’officina meccanica di riparazioni auto per reati in materia ambientale oltre che per gli illeciti amministrativi. Gli agenti guidati dalla comandante Lucia Rea hanno accertato che il titolare di un’officina meccanica di via Fleming a Caivano, dove insistono diverse attività produttive di scarti ferrosi, deteneva e smaltiva: metalli, acciaio, ferro, piombo, alluminio, ottone, rame, radiatori, parti meccaniche, filtri, oli e batterie, senza alcun rispetto della normativa ambientale.

L'officina era priva delle autorizzazioni amministrative per l’emissione in fogna dei reflui industriali, del registro di carico e scarico e delle necessarie iscrizioni alla Camera di Commercio. Questi i reati contestati: abbandono e stoccaggio di rifiuti pericolosi e mancate autorizzazioni per l’emissione in fogna di acque reflue industriali. Il garage nel quale si svolgeva l’attività di officina meccanica, ivi comprese le attrezzature utilizzate per la movimentazione dei rifiuti, è stato sequestrato. Nel corso dell’operazione gli agenti hanno fermato anche due autotrasportatori che portavano rifiuti pericolosi senza formulario e senza autorizzazione. Le due persone sono state sanzionate e segnalate all’Autorità giudiziaria per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi. L’area dove è avvenuta l’operazione era difficilmente visibile dall’esterno in quanto si trova nella parte retrostante di una palazzina all’interno di un garage. Per questo ci sono voluti alcuni giorni di indagini e appostamenti. 

Ultimo aggiornamento: 09:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA