Calcinacci su paziente: Rianimazione evacuata all'ospedale di Nola

di Carmen Fusco

  • 71
Nella giornata mondiale del malato crolla il solaio nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Nola, inaugurato appena due anni fa. A causare l'incidente i lavori di ristrutturazione dentro un bagno del reparto di cardiologia che, stando ai primi accertamenti, avrebbero provocato la rottura di una tavella e quindi la caduta dei calcinacci al piano di sotto. Al momento del cedimento nel reparto di rianimazione erano presenti 7 pazienti oltre al personale sanitario, che si è subito attivato per soccorrere gli ammalati che però non hanno subìto danni. Nessuno tranne una donna di 40 anni il cui letto si trovava proprio in corrispondenza del punto in cui è avvenuto il crollo. Nemmeno per lei però ci sono stati problemi. La paziente, ammalata di polmonite, aveva superato le crisi convulsive che avevano determinato il suo ricovero in rianimazione e stava per essere ricoverata in un altro reparto quando le pietre che si sono staccate dal soffitto le sono cadute addosso. Per lei sono stati immediatamente disposti tutti gli esami diagnostici per scongiurare ogni tipo di conseguenza, ma le analisi hanno escluso danni. «La signora sta bene», assicurano infatti i medici che l'hanno in cura.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 12 Febbraio 2019, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP