Camorra, i capi sono in cella
Il potere nelle mani delle babygang

di Gigi Di Fiore

0
  • 41
È la certificazione ufficiale del grande caos negli scenari criminali napoletani. Pochi giorni fa, la Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo, guidata da Federico Cafiero de Raho, ha inviato la sua relazione annuale, depositata il 31 luglio scorso, alla Procura generale della Cassazione, al Csm e al Parlamento. In 523 pagine, il bilancio dell'attività investigativa e l'analisi della realtà delle organizzazioni mafiose. Alla camorra, sono dedicate in dettaglio 21 pagine, curate dal procuratore nazionale aggiunto Giovanni Russo. Confermano quanto i gruppi camorristici di Napoli città siano sempre più «frammentati».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 13 Agosto 2019, 09:06 - Ultimo aggiornamento: 13-08-2019 12:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP