Napoli, i re delle pizze contesi dai clan per il pizzo: minacce a Sorbillo, Vesi e Di Matteo

Venerdì 30 Aprile 2021 di Valentino Di Giacomo
Napoli, i re delle pizze contesi dai clan per il pizzo: minacce a Sorbillo, Vesi e Di Matteo

«I nostri amici sono venuti a cercarci un pensiero, dobbiamo fargli un regalo di Pasqua. Facciamo 500 euro». È Salvatore Vesi, titolare delle omonime pizzerie in via San Biagio dei Librai e in via Bellini, ad ammettere ai carabinieri di essere stato taglieggiato dai Sibillo. Una specialità della casa quella del pizza-racket, così come hanno avuto modo di ricostruire i pm della Procura di Napoli Urbano Mozzillo e Celeste Carrano. Se Vesi ha...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 18:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA