Camorra, schianto fatale in moto a Napoli: morto ras dei Di Lauro

Venerdì 28 Agosto 2020 di Giuseppe Crimaldi

Incidente mortale a Secondigliano. Gaetano Todisco, pluripregiudicato considerato vicino ai gruppi criminali che continuano a gestire il traffico e lo spaccio di droga nell’area nord della città, è morto l’altra notte dopo un violentissimo impatto della moto sulla quale viaggiava in via Misteri di Parigi. 

L’uomo stava transitando ad alta velocità la strada di Secondigliano sul suo scooter intorno alle due della notte tra mercoledì e giovedì quando - stando alle prime ricostruzioni investigative - avrebbe perso il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro alcune auto parcheggiate. Todisco - meglio conosciuto negli ambienti della malavita come “’O ninno” è deceduto sul colpo. Inutile l’intervento dei medici che hanno tentato di rianimarlo. Un impatto fatale sul quale sono ora in corso indagini delle forze dell’ordine e della Unità della Polizia municipale che si occupa di incidenti stradali. L’incidente è avvenuto a pochi metri dal “Rione dei Fiori”, storica enclave camorristica rimasta saldamente sotto il controllo dei Di Lauro anche durante le sanguinose faide di camorra degli scorsi anni, combattute per il controllo del traffico di droga a Napoli. Salvo invece - nonostante i traumi e le fratture riportare - il passeggero che viaggiava insieme a lui.

LEGGI ANCHE Di Lauro jr: «Volevo fare il calciatore» 

La vittima dell’incidente stradale era considerata dagli inquirenti della Direzione distrettuale antimafia uno dei fedelissimi alla cosca di “Ciruzzo ‘o milionario”, Paolo di Lauro, ma soprattutto legato al figlio Marco, arrestato dopo una lunga latitanza qualche anno fa a Marianella, dove si era rifugiato con la compagna.
 


In corso i rilievi per stabilire la dinamica del tragico impatto. Todisco sarebbe stato molto vicino a Marco Di Lauro durante la sua latitanza. Nel 2012 - in piena guerra di camorra tra bande di Scampia e Secondigliano - Todisco sopravvisse ad un agguato in cui rimase ferito.

Ultimo aggiornamento: 29 Agosto, 13:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA