La Difesa animali: «Funerali, stop al trasporto con i cavalli in Campania»

2
  • 45

«Nel corso del 2018 in Italia sono stati celebrati oltre 7mila funerali in cui la bara è stata trasportata da carrozze trainate da cavalli, la maggior parte dei quali in Campania, Calabria e Sicilia. Sono circa 300 gli esemplari usati a rotazione per questo servizio, spesso noleggiati dalle stesse imprese di pompe funebri insieme alle carrozze».

Così l'Aidaa, Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente, ricordando l'episodio della morte di un cavallo a Salerno, un mese fa, stramazzato al suolo durante un corteo funebre «a causa - sottolineano dall'Aidaa - di botti provenienti da un vicino matrimonio».

«È un usanza ormai vecchia - insiste il presidente dell'associazione, Lorenzo Croce - che rappresenta ogni volta un pericolo per la sicurezza e per la vita degli stessi cavalli. Lanciamo quindi lun appello alle imprese di pompe funebri per evitare in futuro l'utilizzo di cavalli per i trasporti funebri»
 
Sabato 30 Marzo 2019, 16:47 - Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 07:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-03-31 13:29:43
infatti, solamente matrimoni, battesimi, corse legali e clandestine, non siete ridicoli, siete di piu'
2019-03-31 00:52:31
Siete ridicoli. Allora pensiamo anche alle mucche utilizzate x fare latte o alle galinne che vengono messe in gabbie batterie x fare le uova. Da che mondo e mondo i cavalli sonobstati utilizzati pervil traino di carri e ora non capisco la richiesta dibquesta associazione. Ma non hanno nulla a che pensare?

QUICKMAP