Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Dalla Campania a Firenze
a caccia di Rolex: cinque condanne

Lunedì 16 Maggio 2022
Dalla Campania a Firenze a caccia di Rolex: cinque condanne

Condannati a Firenze cinque appartenenti a una banda specializzata in rapine di orologi Rolex. Sono cinque uomini tra i 25 e i 54 anni della Campania che organizzavano trasferte a scopo di rapina nel Centro Nord. A Firenze battevano su moto di grossa cilindrata le strade più prestigiose, tra cui i viali verso Piazzale Michelangelo, “a caccia” di automobilisti facoltosi che esibissero al polso orologi di grande valore economico.

Oggi il giudice Silvia Romeo in un processo in rito abbreviato ha condannato per rapina in concorso Fausto De Laurenzio e Gennaro Gennarelli a 5 anni e 2 mesi più 2.400 euro di multa, Carmine Esposito a 5 anni e 2.100 euro di multa, Carlo Inocenta a 4 anni e 10 mesi più 1.700 euro di multa e Gabriele Puglisi a 3 anni e 6 mesi più 1.000 euro di multa.

Video

Condannati De Laurenzio, Gennarelli ed Esposito all'interdizione perpetua dai pubblici uffici, Puglisi e Inocenta all'interdizione di 5 anni dai pubblici uffici. Sono stati tutti condannati alle spese processuali e anche alla rifusione delle spese legali delle parti civili, nonché al risarcimento dei danni da liquidare in sede civile più una provvisionale di 10.000 euro per ciascuna parte civile.

I cinque vennero arrestati alla fine di giugno 2021 con l'accusa di essere gli autori della rapina di un Rolex il 23 aprile dello stesso anno sulle colline di Firenze. Furono accusati anche di una rapina di Rolex a Torino, a maggio del 2021. Nell'arresto venne loro sequestrato un Rolex da 10.000 euro. Oggi hanno sostenuto il processo al tribunale di Firenze. Motivazioni della sentenza fra 90 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA