Doghi e pittbull denutriti, feriti o morti: scoperto canile lager per combattimenti nel Napoletano

di Domenico Maglione

Le indagini erano state avviate per verificare alcuni presunti abusi edilizi. Una volta sul post segnalato invece, gli agenti della polizia locale si sono trovati davanti a un autentico canile lager, con cani denutriti, fino a morire di fame, feriti e abbandonati. Al momento dell'irruzione sono stati trovati 13 esemplari di pit-bull e dogo argentino con le orecchie mozzate, fra cui sei cuccioli (uno dei quali morente). Gli inquirenti non escludono che nel canile in via Terenzio, una traversa di via Atellana, venissero allevati cani da combattimento.

Questa ipotesi sarebbe avvalorata anche dall'agghiacciante ritrovamento di alcuni esemplari morti e chiusi in grosse buste di plastica solitamente utilizzate per i rifiuti. Secondo i primi rilievi dei vigili, la struttura pare venisse gestita da un pregiudicato agli arresti domiciliari ma le indagini proseguono per capire se dietro c'è una più articolata organizzazione che sfrutta gli animali per scopi illeciti.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 16 Ottobre 2018, 10:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP