Napoli, caos all'Agenzia delle Entrate e code dalle 6 del mattino: «È vergognoso»

Caos e tensione all'esterno della sede dell'Agenzia delle Entrate
ARTICOLI CORRELATI
di Antonio Folle

4
  • 201
In questi giorni gli sportelli degli uffici dell'Agenzia delle Entrate sono letteralmente presi d'assalto da migliaia di napoletani. Lunghissime code e caos autogestito alla meglio, con la creazione di liste d'attesa a pagamento dove, pagando qualche euro a improvvisati organizzatori, - del tutto esterni agli uffici pubblici - è possibile prenotarsi per cercare di accedere agli sportelli. Le liti e le risse sono praticamente all'ordine del giorno. Può infatti capitare di aspettare per ore e, alla fine, non avere la possibilità di accedere all'interno degli uffici a causa dell'enorme calca che si sta riversando sui pochi impiegati a presidio degli uffici.
 

Le criticità più evidenti si registrano al corso Meridionale e negli uffici del Vomero. «È una vergogna che i cittadini che vogliono pagare le tasse e mettersi in regola vengano trattati in questo modo - dichiara Angelo Pisani, presidente di Noi Consumatori - lo Stato non deve pensare solo a mettere la mani in tasca ai cittadini, ma deve creare anche le condizioni affinchè ogni cittadino possa fare il proprio dovere senza subire umiliazioni di questo tipo. Ogni mattina centinaia di persone si mettono in fila all'esterno degli uffici con la speranza di poter entrare a chiedere informazioni o a pagare le tasse - prosegue il legale - e dopo aver aspettato per ore esposti alle intemperie d'inverno e al caldo asfissiante d'estate, può capitare anche di dover ritornare a casa perchè i numeri sono finiti. E' inaccettabile che le cose vengano gestite in questo modo e chiediamo che quanto prima si proceda a una riorganizzazione del servizio. La rottamazione delle cartelle Equitalia - continua ancora Pisani - deve essere prorogata. In questi giorni ci sono migliaia di cittadini impegnati a produrre i documenti, ma gli uffici pubblici non sono all'altezza di dare una risposta».

La rottamazione delle cartelle Equitalia e la rettifica dei tributi locali sono le cause più frequenti che spingono i cittadini ad accalcarsi agli uffici. Una situazione, quella denunciata da Noi Consumatori, che si ripete ciclicamente da anni ma che non riguarda i soli uffici dell'Agenzia delle Entrate. Anche gli sportelli dell'Inps o gli uffici anagrafici del Comune subiscono gli stessi disservizi a causa della scarsità di personale e della mancata riorganizzazione dei sistemi di gestione dell'utenza. 

«Utenza che, come nel caso del Vomero, nella stragrande maggioranza dei casi non ci sta a subire passivamente i disservizi e le difficoltà di accesso agli sportelli e decide di organizzarsi autonomamente istituendo un servizio “alternativo” per lo snellimento delle code. Solo grazie a qualche volontario – molto spesso persone anch’esse in attesa di accedere – è possibile evitare il vero e proprio assedio quotidiano che si registra a ogni scadenza prefissata per il pagamento delle tasse»
Mercoledì 17 Aprile 2019, 10:52 - Ultimo aggiornamento: 17-04-2019 19:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-04-17 18:13:38
Proposta operativa: ingresso libero in sala di attesa enorme con almeno 200 posti a sedere, nessun operatore, nessuna accoglienza, nessun desk informazioni, solo un grande cartello ad indicare un solo numeratore che regola l'accesso dei cittadini agli sportelli situati in altri locali dietro una sola porta di ingresso chiusa e vigilata da un solo addetto che apre al numero progressivo uscito sul display : e' cosi complicato da attuare?
2019-04-17 18:02:10
Con tanti immobili liberi, basterebbe trasferire gli uffici in locali con sale di attesa molto ampie con posti a sedere per tutti. Sarebbe una forma di rispetto evidente per tutti i Cittadini che arrivano in ufficio per pagare, a prescindere dai tempi di attesa. Lo scandalo delle file in strada con il bagarinaggio sui numeri di prenotazione e' una assurdita' insopportabile !
2019-04-17 11:50:26
che cia azzecca il rdc ???....che ignoranza c'e in giro
2019-04-17 10:56:52
La fila per pagare le tasse? Forse stanno li per il reddito di cittadinanza !

QUICKMAP