Il Capodanno Cinese più forte della psicosi da virus: festa grande in piazza del Gesù

Venerdì 24 Gennaio 2020

Una folla gioiosa e divertita quella che ha gremito piazza del Gesù per festeggiare il Capodanno Cinese, la più importante festività annuale in Cina; secondo tradizione, il 2020 è l’anno del Topo, simbolicamente associato all’abbondanza e alla prosperità.

L’evento di arte e cultura cinese - organizzato dall’Associazione Ciao Cina - si è aperto alle 16.50, dopo il saluto delle istituzioni, con il countdown del Capodanno in contemporanea con Pechino dalle ore 16.50; il ricco programma ha visto diverse esibizioni tradizionali con danze e artisti provenienti dalla Cina; a seguire, durante l’evento, si sono succeduti interventi a cura del Coro italo-cinese con l’esecuzione, tra vari brani, dell’inno nazionale italiano e cinese. L’iniziativa ha goduto del patrocinio del Comune di Napoli.

È stato dunque un evento ricco e colorato che ha animato il Centro Storico, cuore pulsante della città di Napoli, e che ha dato il via alle celebrazioni per il nuovo anno cinese, caratterizzato dai suoi auspici di energia, vitalità e socialità.
 

 

Domani, Sabato25 gennaio, invece, sempre nell’ambito degli eventi del “Capodanno Cinese a Napoli”, l’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Napoli L’Orientale aprirà le celebrazioni del nuovo anno cinese inaugurando i festeggiamenti del 2020 nel primo giorno dell’anno del Topo. Dalle ore 11 piazza del Plebiscito si riempirà di colori, canti, danze tradizionali cinesi ma anche di arte e divertimento per festeggiare il nuovo anno e il Capodanno Cinese, che nel 2020 si celebra il 25 di gennaio. 

Ultimo aggiornamento: 25 Gennaio, 00:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA