Sciopero controllori di volo,
situazione critica a Capodichino

È iniziato alle ore 13 e terminerà alle ore 17 lo sciopero nazionale indetto dal sindacato UNICA (Unione Italiana Controllo e Assistenza al Volo) contro il piano industriale dell'Enav. Ad aderire allo sciopero, secondo un comunicato Unica, è stato il 90% dei controllori in turno oggi.

Lo sciopero è stato proclamato in risposta a un piano industriale che «taglia 430 unità operative», «Impatta pesantemente su vite e condizioni sociali di circa 700 lavoratori e relative famiglie» a fronte di dati di bilancio con utili, e quindi dividenti per gli azionisti, «in costante crescita» da 66,1 mln nel 2015; 76,3 mln nel 2016 e 101,5 mln nel 2017 con previsioni di incremento anche per il 2018. Enav è stata quotata in borsa nel 2016 e prevede nel piano industriale 2018-2022 di proporre agli azionisti una crescita annua del dividendo del 4%, a partire dal 2018. Disagi e caos si registrano in tutti gli aeroporti.

Le maggiori criticità a Napoli-Capodichino, Venezia, Bologna, Palermo, Bari, Brindisi e Torino dove le adesioni allo sciopero sono state del 100%.
 
Venerdì 11 Gennaio 2019, 16:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP