Capri, assalto del mare a Marina Grande: nuove voragini in Costiera sorrentina

Domenica 12 Dicembre 2021 di Anna Maria Boniello e Massimiliano D'Esposito
Capri, assalto del mare a Marina Grande: nuove voragini in Costiera sorrentina

Le piogge incessanti hanno causato nuovi dissesti in penisola sorrentina, mentre a Capri il mare ha «preso d'assalto» la baia di Marina Grande. Neanche i marinai più anziani ricordano un autunno così tempestoso. La scorsa notte il mare forza 6, con onde che hanno superato i 4 metri, ha invaso lo stabilimento-ristorante Lo Smeraldo, nei mesi estivi tradizionale ritrovo di famiglie di vacanzieri napoletani ma anche di tanti habitué. Il mare in tempesta ha addirittura superato la barriera frangiflutti, riversandosi sull'altro lato del porto.

Per evitare incidenti tra i natanti fermi in banchina la Guardia costiera ha provveduto a far rinforzare gli ormeggi sino a quando non è calato il vento.

In Costiera invece non si fermano i dissesti: dopo la voragine nella strada nel centro di Sant'Agnello e lo smottamento a Sant'Agata sui due Golfi, la notte scorsa una frana si è staccata dalla parte sottostante la carreggiata di via Nastro Verde, a Sorrento. Terreno, fango e detriti si sono riversati nella scarpata trascinando nell'alveo del sottostante rivolo anche un pezzo del manto di asfalto ed alcuni alberi. Sul posto, dopo la segnalazione di alcuni automobilisti, sono intervenuti gli uomini del nucleo di Protezione Civile di Sorrento e il personale dell'Anas.

Video

L'area è stata transennata ed è stato imposto d'accordo con la polizia municipale il senso unico alternato regolato da impianto semaforico. Nelle stesse ore, a Piano di Sorrento è crollata parte di un muro che costeggia via San Liborio, con alcune pietre hanno colpito una vettura parcheggiata.

Paura anchhe a Ischia. A Barano, ieri all'alba ha ceduto di schianto un terrapieno di una proprietà privata, accanto a un piccolo nucleo di abitazioni: tre famiglie sono state sgomberate. Un'auto in sosta è andata distrutta, coperta dai detriti, ma non si sono registrati feriti, anche se la paura è stata tanta. È accaduto nella frazione di Testaccio, a ridosso della storica e stretta stradina di collegamento tra la collina interna e la spiaggia dei Maronti.

(ha collaborato Ciro Cenatiempo)
 

Ultimo aggiornamento: 19:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA