Capri Covid free, primo weekend con i turisti e vaccinazioni a tappeto

Domenica 2 Maggio 2021 di Anna Maria Boniello
Capri Covid free, primo weekend con i turisti e vaccinazioni a tappeto

Il sole ha baciato la seconda giornata del ponte del primo maggio a Capri senza tradire quindi le aspettative dei turisti che sono arrivati sull’isola dopo il passaggio della Campania in zona gialla. L’afflusso di visitatori è stato favorito fin da ieri dall’aumento dei collegamenti NLG, Snav e Caremar con un orario opportunamente scaglionato per evitare assembramenti nella zona del porto.

Capri e Anacapri si avviano così verso una lenta ripresa di cui è già possibile cogliere i segnali. Insieme ai turisti, infatti, nel primo weekend dopo il lockdown sono cominciati a tornare sull’isola i proprietari delle seconde mentre i grandi alberghi programmano la riapertura già dal prossimo fine settimana in attesa di ricevere regatanti ed ospiti della Capri Rolex Sailing Week che prenderà il via il 10 maggio. 

 

Capri si presenta oggi nella sua tradizionale veste con la riapertura di tutti i bar con tavolini all’esterno, da Marina Grande alla Piazzetta e a via Roma dove gli avventori sostano anche per godere del primo sole e di un anticipo di tintarella in attesa della riapertura degli stabilimenti balneari.

Riaperta al pubblico anche la Funicolare che resta il mezzo pubblico privilegiato per gli spostamenti fra la Piazzetta ed il Borgo marinaro mentre per chi ha scelto una giornata all’aria aperta è stata gettonatissima la seggiovia del Monte Solaro alla Canzone del Cielo. 

Video

Contemporaneamente al risveglio turistico dell’isola, nei due centri vaccinali di Capri e Anacapri questa mattina è stato notevole l’afflusso di persone ed in particolare di giovanissimi che si sono sottoposti alla somministrazione del vaccino anticovid. Tutti in fila per raggiungere il traguardo di Capri prima isola covid free in Italia. La sessione odierna di inoculazioni è stata riservata a coloro che erano già registrati sulla piattaforma regionale ma che ancora non erano stati convocati attraverso sms e anche a coloro che ancora avevano effettuato la registrazione e che hanno potuto farlo direttamente ai due centri vaccinali dell’isola portando con sé i documenti di riconoscimento e la tessera sanitaria. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA