Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Carceri in Campania, Ciambriello incontra la sottosegretaria alla giustizia Macina

Venerdì 8 Aprile 2022
Carceri in Campania, Ciambriello incontra la sottosegretaria alla giustizia Macina

Il garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale Samuele Ciambriello, ha incontrato nel carcere di Poggioreale, la sottosegretaria alla giustizia Anna Macina, deputato pugliese del movimento 5 stelle. Il garante - si spiega in una nota - ha espresso particolare riconoscimento alla sottosegretaria per la visita e l'incontro: «Ho avuto modo di informarla sull'esito dell'incontro svoltosi la settimana scorsa con la ministra Marta Cartabia nell'ambito della conferenza dei garanti territoriali delle persone private della libertà. L'ho invitata ad un incontro che si terrà a Napoli nel mese di maggio nell'ambito della conferenza nazionale dei garanti territoriali delle persone private della libertà, sia per fare il punto sulle carceri dopo l'emergenza Covid, che per dare un forte impulso di innovazione al sistema penitenziario».

All'uscita del carcere il garante ha aggiunto: «È stato un incontro che ho richiesto per informare la sottosegretaria sulle buone prassi e sulle criticità degli istituti penitenziari della nostra regione. Ho chiesto un suo impegno concreto per un ristoro legislativo a favore dei detenuti, un provvedimento simbolico anche solo attraverso l'aumento dei giorni di liberazione anticipata». La sottosegretaria Anna Macina ha dichiarato la sua disponibilità ad essere presente all'incontro con i garanti e ha rassicurato Ciambriello circa l'impegno del governo per una risposta adeguata ai detenuti sofferenti psichici e la riorganizzazione dei luoghi alternativi al carcere per tale categoria di detenuti.

Video

Infine, ha garantito circa l'aumento dei provvedimenti riguardanti le misure alternative alla detenzione e l'incremento di vari profili professionali a favore dell'area penale esterna che conta ad oggi circa 8000 persone in Campania e 104.000 in Italia. Tra le altre cose il garante ha informato la sottosegretaria in merito al finanziamento da parte del provveditorato Interregionale per le opere pubbliche della Campania, Molise, Puglia e Basilicata di 12 milioni di euro per la ristrutturazione di quattro padiglioni del carcere di Poggioreale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA