Caro energia, l'allarme dei panificatori
campani: «Rischiamo di chiudere»

Caro energia, l'allarme dei panificatori campani: «Rischiamo di chiudere»
Sabato 20 Agosto 2022, 16:51
3 Minuti di Lettura

L’Unipan (Unione Panificatori della Campania), guidata da Domenico Filosa, ha chiesto un contributo economico straordinario al governo che consenta ai panificatori di far fronte alle spese a cui andranno incontro in questi giorni, altrimenti molti saranno «Costretti a chiudere». «La corsa incontrollata del prezzo del gas e della corrente elettrica ha fatto schizzare le bollette alle stelle, con aumenti che oscillano tra il 300 e il 500 per cento – ha commentato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde - Tali incrementi stanno ricadendo per forza di cose sui consumatori che vedranno un consistente aumento anche dei beni di prima necessità come il pane, che rischia di raggiungere quota 5 euro al chilo, o le passate di pomodoro, che presto potrebbero passare dagli attuali 70 centesimi a ben 1,30€, perché gli incrementi andranno a colpire tutta la filiera agro alimentare, non solo i panificatori. E’ necessario scongiurare questi rischi, pertanto abbiamo organizzato un incontro urgente per la prossima settimana tra le associazioni di categoria e l’assessore alle attività produttive della Regione Campania, Antonio Marchiello. Ad ogni costo si dovrà trovare un punto d’incontro per dare risposte serie e immediate agli imprenditori, e a tutta la filiera del food campano, che a breve dovranno sborsare milioni e milioni di euro tra bollette e tasse. Bisogna trovare le risorse necessarie per rispondere alle richieste, soprattutto, delle piccole e medie imprese e scongiurare la chiusura di tante attività».

«Questo settore rappresenta un traino per l’economia di tutta la regione, nonché un’eccellenza mondiale grazie a prodotti unici. E’ nostro compito tutelare tale patrimonio e per farlo dobbiamo per forza di cose puntare sulla transizione ecologica. Un sistema produttivo che sia rispettoso dell’ambiente, più ecologico e meno inquinante è l’obiettivo che dobbiamo porci se vogliamo guardare con speranza al futuro». Così il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli presidente della commissione agricoltura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA