Casalnuovo, raid nel bene confiscato:
«Vi taglio la testa se vi prendete casa»

Lunedì 25 Ottobre 2021 di Pino Neri
Casalnuovo, raid nel bene confiscato: «Vi taglio la testa se vi prendete casa»

«Vi taglio la testa se vi prendete la casa». La scritta bianca di vernice spray campeggia sulla porta di un bene confiscato alla camorra. L'immobile, ubicato nella frazione di Casarea, a Casalnuovo, è stato vandalizzato. Non solo la scritta minacciosa, dunque. La porta è stata forzata e all'interno i delinquenti si sono sbizarriti: hanno rotto tutto quello che potevano rompere. Distrutto anche il bagno dell'alloggio sottratto dallo Stato ai clan: servizi igienici fatti a pezzi. La struttura fa parte di un progetto comunale per la realizzazione di una casa famiglia. Intanto le foto impietose del raid sono state pubblicate dal sindaco, Massimo Pelliccia, sulla sua pagina Facebook, che ha commentato così: 

«Minacce e danneggiamenti in uno dei beniconfiscati alla camorra: la frase che leggete é rivolta a me e a tutti quelli che negli ultimi mesi hanno operato per liberare questo immobile confiscato a Casarea ed affidarlo alla comunità.
In questo appartamento stiamo per iniziare i lavori per il CentroFamiglie delle nostre Politiche Sociali. Qualcuno ha pensato bene di forzare l’ingresso, distruggere tutto ed imprimere una bella minaccia sulla porta. Nonostante tutto non ci faremo intimorire, andremo avanti anche questa volta!». 
                      

© RIPRODUZIONE RISERVATA