Clochard muore sotto un calvacavia
ritrovato dopo giorni

Giovedì 11 Maggio 2017 di Marco Di Caterino
Casandrino. Era scomparso da una settimana. Lo hanno trovato privo di vita, ancora avvolto dalle coperte, sotto un cavalcavia dell'Asse Mediano, in località Alveo Fondina, dove da un paio di anni abitava Ciro Urciuolo, 58 anni, di Grumo Nevano, che da tempo, nonostante avesse ben dieci, tra fratelli e sorelle, aveva deciso di vivere per strada. IL suo cadavere, in avanzato stato di decomposizione, è stati scoperto da un operatore ecologico che lo conosceva e che si era allarmato per la sua assenza.

Questa mattina l'addetto alla raccolta dei rifiuti si è recato sotto il cavalcavia dove abitualmente dormiva Ciro Urciuolo, facendo la macabra scoperta. L'operatore ecologico ha immediatamente avvertito i carabinieri della caserma di Grumo Nevano, diretta dal maresciallo Antonino Bruno. Secondo una prima valutazione del medico legale, la morte risalirebbe a circa una settimana fa, considerato  il pessimo stato del cadavere, sul quale hanno fatto scempio anche animali. Circa la cause del decesso,  che dovrebbero essere naturali, ora si attendono i risultati dell'autopsia, disposta dal magistrato della Procura di Napoli Nord.   © RIPRODUZIONE RISERVATA