Casandrino, rubato il defibrillatore
in piazza. Il sindaco: Vergogna

Venerdì 13 Maggio 2022 di Rosaria Rocca
Casandrino, rubato il defibrillatore in piazza. Il sindaco: Vergogna

È passato solo un mese dall’installazione dei defibrillatori a Casandrino, avvenuta precisamente lo scorso 12 aprile, ed è già stato registrato il primo furto. Ira, rabbia e tanta delusione hanno accompagnato la scoperta fatta questa mattina in piazza Umberto I. La teca, dove era posizionato lo strumento salvavita, è stata trovata vuota. 

Il sindaco Rosa Marrazzo ha commentato: «Vergogna. Ad appena un mese dalla loro installazione ci troviamo di fronte ad un gesto che, oltre a recare un danno alla comunità, è di una vergogna incredibile».

La fascia tricolore, infine, si è rivolta ai cittadini: «Il cambiamento deve partire da voi. Un cambio di mentalità, un’educazione civica, un minimo di convivenza civile. Altrimenti rendete il nostro lavoro ancor più difficile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA