Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Casavatore, genitori e allievi della Nicola Romeo al Municipio: No ai doppi turni

Venerdì 23 Settembre 2022 di Rosaria Rocca
Casavatore, genitori e allievi della Nicola Romeo al Municipio: No ai doppi turni

In piazza a Casavatore per manifestare contro i doppi turni all’istituto scolastico Nicola Romeo. Genitori, alunni, insegnanti e personale scolastico questa mattina hanno deciso di far sentire la propria voce davanti la sede del Comune. Le lezioni sono riprese da meno di un mese con gli stessi problemi con cui erano terminate a giugno, come spiegano i genitori degli studenti: «I doppi turni creano enormi disagi a chi ha più di un figlio, a chi pratica sport di pomeriggio. Pensiamo anche a chi deve praticare terapie per questioni di salute. Si sta togliendo così il diritto a vivere una vita normale a bambini e ragazzi che meritano di vivere la normalità in un paese democratico». 

Video

I primi problemi sono iniziati lo scorso febbraio quando venne chiuso l’istituto Benedetto Croce, a seguito di verifiche riguardo la staticità: «Per un periodo di tempo, i bambini di questa scuola hanno fatto i doppi turni presso la de Curtis del Parco Acacie. Poi, a settembre hanno ripreso le lezioni (infanzia,  prime, seconde e quinte) presso l’unica scuola superiore del territorio e quindi i ragazzi dell'istituto sono stati spostati presso la sede principale. Ciò ovviamente ha creato disagi perché molti non hanno la possibilità di accompagnare i propri figli ad Afragola».  

La situazione è peggiorata poi a maggio: «La Nicola Romeo, plesso di via San Pietro, venne chiusa per lavori e i bambini (infanzia e primaria) vennero spostati presso la sede principale di via Campanariello affrontando i doppi turni fin da subito. I lavori nel plesso di via San Pietro sarebbero dovuti terminare ad ottobre, invece sembrerebbero esserci problemi anche qui. Così i doppi turni potrebbero slittare per tutto l'anno scolastico. Non possiamo accettarlo, basta. Andremo avanti fino a quando non verrà trovata una soluzione vera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA