Casoria, lite condominiale: donna colpita
con una bottiglia, arrestati 4 ventenni

Venerdì 26 Novembre 2021 di Anna Menale
Palazzo

Il 10 novembre, in un condominio delle palazzine popolari di Casoria, si era verificata una violenta aggressione in cui una donna di 61 anni era stata gravemente ferita al volto con una bottiglia di vetro e successivamente ricoverata al Cardarelli, dove si trova ancora oggi. Oltre a lei erano stati aggrediti il marito e la figlia, poi ricoverati con una prognosi riservata di 5 giorni per un trauma cranico. 

A raccontarlo era stato il figlio maggiore della donna: «Era cominciata una discussione per una questione condominiale con questi soggetti, poco raccomandabili e che hanno legami di parentela con persone note alle forze dell’ordine. Sono ragazzi dai 20 ai 30 anni che hanno cominciato ad aggredire verbalmente mia sorella, così mia madre si è intromessa ma è stata colpita con una bottigliata alla testa». 

Le attività investigative sono terminate e, questa mattina, i carabinieri di Casoria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal tribunale di Napoli nord, nei confronti dei quattro aggressori - di 27, 29 22 e 21 anni - ritenuti colpevoli di tentato omicidio, lesioni personali aggravate, danneggiamento e violazione di domicilio. 

Dalle indagini è affiorato che i quattro - già noti alle forze dell’ordine per dei reati commessi - avessero occupato abusivamente l’appartamento delle palazzine in cui abitavano. Per questo motivo, oltre all’emissione della custodia cautelare nei confronti degli aggressori, è stato disposto il sequestro dello stesso.

Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 08:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA