Casoria, lite condominiale finisce in rissa: ​madre e figlia ferite a bottigliate

Mercoledì 10 Novembre 2021 di Anna Menale
Casoria, lite condominiale finisce in rissa: madre e figlia ferite a bottigliate

A Casoria, nelle case popolari di via Principe di Piemonte, si è verificata una violenta aggressione che ha coinvolto diversi  condomini. Nel corso di questa diatriba, una donna di 61 anni, il marito coetaneo e la figlia di 18 anni sono stati gravemente feriti alla testa con delle bottiglie di vetro. 

Il tutto sarebbe iniziato a causa di una banale lite condominiale. Il figlio maggiore della coppia ha denunciato l’avvenimento ai carabinieri ed ha ricostruito la vicenda: «Era cominciata una discussione per una questione condominiale con questi soggetti, poco raccomandabili e che hanno legami di parentela con persone note alle forze dell’ordine. Sono tre ragazzi dai 20 ai 30 anni che hanno cominciato ad aggredire verbalmente mia sorella, così mia ma si è intromessa ma è stata colpita con una bottigliata alla testa, poi è toccato a mio padre, un malato oncologico, a ricevere dei colpi e alla fine anche dei vicini di casa hanno dovuto subire l’ira di quei delinquenti».

Video

La 18enne e il padre sono tornati a casa dopo un controllo in ospedale, mentre invece  la donna è stata ricoverata al Cardarelli in gravi condizioni. Nei prossimi giorni, oltre a ricevere 40 punti di sutura, si sottoporrà a degli interventi di chirurgia al volto. «Chiediamo alle forze dell’ordine e alla magistratura di accelerare con le indagini e di poter garantire sicurezza ed incolumità a questa famiglia», ha dichiarato il consigliere regionale Borrelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA