Casoria, Rossopomodoro è salvo:
​accolto il ricorso, festa con pizze

Non chiuderà Rossopomodoro nel centro Multibit UCIcinema di Casoria, accolto il ricorso dell'avvocato Angelo Pisani. A darne l'annuncio lo stesso legale che sottolinea: «Una notizia saporita ed un giusto provvedimento del tribunale che salva il lavoro a 15 dipendenti, oltre che l’attività di una società in regola da sempre con tutti i pagamenti di tasse e locazione ma quasi costretta a chiudere per motivi oscuri, che l’avvocato angelo pisani difensore di Rossopomodoro, aspetta di chiarire innanzi alle autorità competenti. Cambiano i cartelli sostituiti con quello di una festa a suon di pizze e domani a Casoria sarà festa e regolare lavoro per tutti , come stabilito con provvedimento di sospensione della esecuzione dal tribunale di Napoli Nord dove il 28 febbraio si terrà la nuova udienza d’appello per accertare se Rossopomodoro può sfornare e vendere pizze piccole d asporto restando aperto oppure in quanto “pizzeria” come imposto dal centro commerciale non potrebbe vendere pizze d'asporto. Felici per la notizia e sicuro di non aver mai violato alcuna legge domani anziché chiudere sarà festa da Rossopomodoro e si festeggerà l’attesa Giustizia offrendo pizze grandi e piccole agli affezionati clienti che proprio qualche giorno fa i dipendenti avevano pubblicamente ringraziato e salutato per la paura di dover chiudere all’arrivo dell’ufficiale giudiziario fortunamte fermato in tempo dal tribunale prima che di verificassero irrimediabili danni».
Martedì 6 Febbraio 2018, 15:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-02-06 20:27:00
I motivi non erano oscuri, si trattava di mancato rispetto di clausole del contratto di franchising. Speriamo che duri ...

QUICKMAP