Centinaia di test gratuiti per sifilide e Aids promossi da Arcigay e Pride Vesuvio

Il Comune illumina di rosso la fontana del Tritone per la giornata mondiale contro l'Aids

La fontana del Tritone illuminata di rosso per la giornata mondiale contro l'Aids
La fontana del Tritone illuminata di rosso per la giornata mondiale contro l'Aids
Sabato 2 Dicembre 2023, 15:00 - Ultimo agg. 15:01
2 Minuti di Lettura

Un successo con centinaia di testi fatti dalle 9 del mattino fin ben oltre l'orario ufficiale delle 21. Nella giornata mondiale della lotta all'Aids, Antinoo Arcigay Napoli e Pride Vesuvio Rainbow, con il supporto dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, hanno consentito a centinaia di persone di effettuare test su sifilide e Aids gratuitamente in piazza San Domenico.

Per aderire alla giornata mondiale contro l'Aids il Comune ha decisodi illuminare di rosso la fontana del Tritone. Mentre in piazza si faceva prevenzione con uno sponsor particolare: perché le persone in attesa dei test rapidi hanno potuto assaggiare un gustoso tarallo napoletano di Leopoldo.

La mobilitazione dei volontari e delle volontarie di Antinoo Arcigay Napoli e Pride Vesuvio Rainbow, per la giornata di testing dedicata alle Infezioni sessualmente trasmissibili è stata un successo assoluto anche grazie al supporto volontario del personale medico dell’ospedale Cotugno di Napoli.

Video

La diagnosi precoce è centrale per iniziare tempestivamente la terapia farmacologica che, quando si parla di Aids, significa migliorare la qualità della vita in termini di salute generale e anche della salute sessuale. Difatti, grazie al trattamento, Le persone che vivono con HIV in stabile soppressione virale, non possono trasmettere l’infezione, il che inoltre permette ridurre il numero di nuove infezioni.

Il numero più elevato di diagnosi e da vari anni attribuibile alla trasmissione sessuale e, in ordine decrescente, a maschi che fanno sesso con maschi (MSM), maschi eterosessuali e femmine eterosessuali;

Dal 2015 aumenta la quota di persone a cui viene diagnosticata tardivamente l’infezione da HIV (con bassi CD4 o in AIDS): nel 2022, i 2/3 degli eterosessuali maschi e più della meta delle eterosessuali femmine hanno ricevuto una diagnosi tardiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA