Cento nasse sequestrate nell'area marina protetta della Gaiola

Sabato 19 Agosto 2017 di Pasquale Guardascione
Cento nasse sequestrate nell'area marina protetta della Gaiola

Continua incessante l'attività di contrasto alla pesca di frodo nell'Area Marina Protetta della Gaiola. Sequestrate oggi dagli uomini della Guardia Costiera, in collaborazione con il personale del Parco della Gaiola, circa 100 nasse illegali posizionate alle prime luci dell'alba sulla secca della Cavallara in piena zona integrale dell'Area Marina Protetta. Il secondo brillante risultato dopo gli oltre trecento ricci di mare sequestrati dalla Guardia di Finanza sempre alla Gaiola. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA