Chiusura sportelli bancari, centinaia
di guardie giurate a rischio licenziamento

Chiusura sportelli bancari, centinaia di guardie giurate a rischio licenziamento
di Attilio Iannuzzo
Martedì 13 Settembre 2022, 14:27
2 Minuti di Lettura

Sono numerosi gli sportelli di Banca Intesa, Bper e Ubi che hanno chiuso e che continueranno a chiudere nella fase di fusione ed accorpamento. Il sindacato delle guardie giurate è in forte preoccupazione, in quanto queste fusioni e chiusure recheranno un danno lavorativo anche alle guardie giurate. Sono 15 le agenzie di UBI e Bper già coinvolte nel corso dell’ultimo anno nella fase di chiusura (quest’ultima il 23 ottobre prossimo chiuderà anche la filiale del centro storico di Potenza). Le prossime chiusure già annunciate coinvolgeranno 19 sportelli di Banca Intesa, probabilmente a conclusione del mese corrente.

Video

«Rinnoviamo la forte preoccupazione per il futuro dei lavoratori guardie particolari giurate - dice il Segretario generale della Federazione nazionale Lavoratori Giuseppe Alviti - e per le ripercussioni di queste politiche sul tessuto economico della Regione. Ribadiamo il ruolo sociale della vigilanza privata , guardie particolari giurate, come presidio del territorio ma anche come mezzo di contrasto alle criminalità diffusa, in particolare all’usura che cresce in maniera inversamente proporzionale allo scomparire dei presidi di “legalità economica” e auspichiamo una forte presa di posizione delle Istituzioni locali a tutti i livelli». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA