Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ciarambino: percorsi prioritari
per gli ammalati oncologici

Venerdì 4 Febbraio 2022
Ciarambino: percorsi prioritari per gli ammalati oncologici

«I cittadini affetti da patologie oncologiche devono poter accedere a percorsi prioritari e rapidi per le cure e gli esami diagnostici. Con i tempi già biblici delle liste di attesa, allungatisi ulteriormente per effetto del Covid, pazienti fragili non possono permettersi di attendere mesi per un esame che andrebbe invece effettuato in tempi rapidissimi». Così la vicepresidente del Consiglio regionale della Campania e capogruppo regionale M5S Valeria Ciarambino, nel corso della seduta di question time, che aggiunge: «Non è possibile che, per un follow up programmato, un malato oncologico debba ogni volta rivolgersi al medico di medicina generale per la prescrizione, per poi ripetere sistematicamente la lunga e tortuosa trafila delle prenotazioni».

Video

«Alla giunta regionale - aggiunge Ciarambino - ho chiesto che vengano applicati i percorsi di garanzia sanciti dalla rete oncologica campana e dal piano nazionale delle liste di attesa. Percorsi che prevedono i cosiddetti Pacc (percorsi ambulatoriali complessi e coordinati), grazie a cui il paziente viene ricevuto direttamente dallo specialista, senza passare per il medico di base, e i Day Service, con la presa in carico del paziente per un giorno, durante il quale effettuerà tutti gli esami necessari. Chi soffre di una patologia oncologica non può rimanere incastrato in interminabili liste di attesa per accedere a cure ed esami e salvarsi la vita». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA