Bruciano plastica e rifiuti in un cantiere
​nel Napoletano: denunciati

Giovedì 18 Febbraio 2021 di Nello Lauro
Bruciano plastica e rifiuti in un cantiere nel Napoletano: denunciati

Un mese di segnalazioni e di aria irrespirabile che appestava l’intera zona, soprattutto di notte. Fuoco e fiamme che provenivano da un cantiere in via Roccarainola a Cicciano, trasformato in una sorta di inceneritore di rifiuti tra scarti dell’attività di lavorazione che comprendeva anche materiale plastico. La scoperta è stata fatta dai carabinieri forestali di Roccarainola, coordinati dal comandante Vincenzo Ferrara, che dopo un capillare controllo presso vari fondi e cantieri della zona hanno individuato il punto dal quale provenivano i fumi e circoscritto  un'area dove sono avvenuti gli smaltimenti illeciti di rifiuti attraverso roghi soprattutto notturni. I forestali hanno sequestrato l'area di circa 3000 metri quadrati, al cui interno c’erano ancora materiali bruciati e “fumanti”, e denunciato per i reati di combustione illecita di rifiuti  due persone di Cicciano, un 70enne e un 48enne, proprietario del fondo ed operaio del cantiere.

Ultimo aggiornamento: 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA