Al cimitero Casoria-Arzano-Casavatore
solo imprese iscritte nelle white list

Sabato 2 Aprile 2022 di Rosaria Rocca
Al cimitero Casoria-Arzano-Casavatore solo imprese iscritte nelle white list

La lotta contro la criminalità organizzata passa anche attraverso il Consorzio cimiteriale che unisce i Comuni di Casoria, Casavatore ed Arzano. Il Consiglio ha chiesto che «nel nuovo bando dell’iscrizione alle short list delle imprese di fiducia sia data priorità a tutti gli iscritti nella white list delle competenti Prefetture ed abbiano aderito al patto anti racket». Si tratta di un forte segnale lanciato in un territorio che fa i conti con la guerra tra i clan locali che, in particolare nell’ultimo periodo, sta tenendo alta l’attenzione delle forze dell’ordine. Stese, sparatorie, agguati e intimidazioni hanno fatto scattare l’allarme sociale, oltre a quello criminale. 

Anche un altro importante segnale di legalità è stato lanciato dal Consiglio del Consorzio. Parcheggiatori e venditori abusivi rappresentano, da anni, un grosso problema del piazzale antistante il cimitero. Attraversare la zona è un’odissea perché bisogna fare i conti con i venditori di fiori che occupano l’area. Una volta trovato uno stallo per parcheggiare l’auto, poi, bisogna tenere a bada i parcheggiatori abusivi.

Video

I disagi, però, non finiscono qui perché a fine giornata l’area si presenta come una discarica a cielo aperto con cumuli di rifiuti lasciati ovunque dagli ambulanti. Il Consiglio ha chiesto al sindaco del Comune di Arzano Cinzia Aruta «di poter aver in concessione a titolo oneroso tale area per meglio disciplinare l’utilizzo». È stato, inoltre, proposto di «valutare la vendita al Consorzio della fascia di detta area esterna per consentire un restyling dell’ingresso e la contestuale costruzione di nuovi loculi stante la carenza degli stessi». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA