Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cimitero Casoria-Arzano-Casavore, scoperta un'evasione di circa il 60% tra lampade votive e servizi

Lunedì 16 Maggio 2022 di Rosaria Rocca
Cimitero Casoria-Arzano-Casavore, scoperta un'evasione di circa il 60% tra lampade votive e servizi

Scoperta un’evasione pari a circa il 60% tra luci votive e condomini nel consorzio cimiteriale di Casoria-Arzano e Casavatore. La morosità è stata stimata per la somma di circa 285mila euro. La quota fa riferimento all’anno 2021 ma sarebbero state riscontrate problematiche anche nel passato. Il Consiglio, presieduto da Giuseppe Salzano, si è messo subito a lavoro. In presenza di Michele Bruno, Angelo Russo, Giuseppe Bianco, Mario Seller e Nicola Pietrantonio è stato approvato il Regolamento consortile per il servizio di illuminazione lampade votive. Secondo quanto ricostruito, nel corso degli accertamenti sarebbero emerse anche utenze mai censite. Il Consorzio, che comprende ben tre Comuni, fa i conti con diverse difficoltà tra cui la carenza di personale. 

Il Consiglio è deciso ad andare fino in fondo per recuperare la somma: «Tenuto conto delle morosità rilevate in ordine al pagamento del canone lampade votive nonché condominio e servizi generali cimiteriali, chiede al direttore di affidare incarico ad un legale fiduciario del Consorzio scelto dalla short list degli avvocati di fiducia». 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA