Consigliere escluso a Ischia, Palazzo Spada: ricontare i voti

La terza sezione del Consiglio di Stato, in sede giurisdizionale, ha pronunciato ordinanza di merito nella questione sollevata dall'aspirante consigliere Maurizio De Luise, cugino dell'ex sindaco Giosi Ferrandino, che lamentava di essere rimasto fuori dal Consiglio Comunale per soli 5 voti e che doveva subentrare in Consiglio al posto dell'attuale consigliere comunale Valeria De Siano. Il Tar Campania con decisione del 10 gennaio scorso aveva infatti corretto il risultato delle operazioni elettorali per il Consiglio comunale di Ischia dell'11/6/2017 con l'elezione nella lista n.1 «Movimento Cristiano Lavoratori» di Maurizio De Luise in luogo di Valeria De Siano, figlia dell'ex sindaco di Casamicciola, Abramo.

Il Consiglio di Stato - con decisione pubblicata oggi - ha quindi «sospeso l'esecutività della sentenza impegnata» del TAR Campania e imposto «di procedere ad un approfondimento istruttorio, in ordine ai voti effettivamente riportati nella sezione 14 dai due candidati in competizione (De Siano e De Luise), con eventuale ricalcolo dei voti da trascrivere nel prospetto riepilogativo». I massimi giudici amministrativi hanno quindi «incaricato il Prefetto di Napoli, con facoltà di delega al funzionario dell'ufficio elettorale esperto nelle questione di cui trattasi». Il Consiglio di Statao ha quindi deciso che «la verificazione avrà luogo entro il termine del 15 marzo 2018, la relazione conclusiva sarà depositata entro il successivo 30 marzo 2018» e fissato la trattazione delle causa per l'udienza del 17 maggio 2018.
Venerdì 9 Febbraio 2018, 14:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP