Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Famiglia, una Giornata per conoscere i professionisti della consulenza

Mercoledì 25 Maggio 2022
Famiglia, una Giornata per conoscere i professionisti della consulenza

Una professione che esiste da sett'anni ma che la Regione Campania non ha ancora recepito in pieno, sabato prossimo i consulenti familiari saranno quindi in piazza a Napoli per far conoscere questo importante servizio alle persone e per sollecitare le istituzioni al riconoscimento della figura professionale nonostante l'elenco nazionale sia attivo già da diverso tempo.

«Considerato che la diffusione della professione del Consulente familiare è ad oggi  su tutto il territorio nazionale raggiungendo  le oltre 1200 unità, è intenzione dell’Aiccef promuovere sinergie con le istituzioni. L’intento è di inserire questa figura  nei formulari delle professioni della  Regione Campania affinché i consulenti familiari possano operare presso i Centri per le famiglie, nelle scuole a supporto della genitorialità ed in ogni altro  contesto in cui possano essere funzionali alla crescita ed al supporto della società», spiega la presidente Stefania Sinigaglia.

Sabato 28 maggio, in occasione della Giornata nazionale della Consulenza familiare, promossa dall'Associazione italiana dei consulenti coniugali e familiari, il Centro spazio famiglia "Nina Moscati", in via Nicola Rocco 19 dalle 9 alle 20,  apre agli incontri con quanti vorranno sperimentare una consulenza gratuita e conoscere l'opera dei consulenti e dei loro interventi socio-educativi volti a valorizzare le risorse del singolo, della coppia e della famiglia, «affinché ciascuno possa affrontare le difficoltà (non cliniche) che si possono verificare nella norma della quotidianità».

«Oggi, in tempo di pandemia, è più che mai necessario sapere dell’esistenza di professionisti socio-educativi che attraverso l’ascolto empatico e la non direttività accompagnano la Persona a prendere consapevolezza delle proprie risorse per essere vera protagonista della propria storia», spiegano i consulenti familiari del Centro Spazio Famiglia Nina Moscati: «In questi mesi è fortemente aumentata la richiesta di supporto da parte di genitori per acquisire strumenti adeguati per sostenere soprattutto i figli adolescenti che sono coloro che maggiormente hanno subito i danni del distanziamento sociale, dell’isolamento e della perdita di socialità».

Tra gli obiettivi del Centro napoletano c'è anche la formazione di professionisti consulenti familiari attraverso percorsi triennali di tipo teorico/esperienziali.

Per chi desiderasse avere maggiori può scrivere a  spazio-famiglia@libero.it; tel. 3296940300

 

Ultimo aggiornamento: 18:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA