Contratti dei medici precari in Campania, sindacati all'attacco

Martedì 20 Luglio 2021
Contratti dei medici precari in Campania, sindacati all'attacco

«Abbiamo appreso che i vertici della giunta regionale hanno assicurato che, in caso di proroga dello stato di emergenza, verranno parallelamente prorogati i contratti Covid per i precari fino al 31 dicembre. Come dire: se servono continueremo ad utilizzarli. È una idiozia pura, si può rispondere in un solo modo, con la mobilitazione generale del settore». Lorenzo Medici, leader della Cisl Fp Campania avvisa: «Si continua a giocare con il futuro delle persone, ignorando che senza la tutela della salute nessuna ripresa sarà possibile. Siamo davanti ad una regione assente su tutto, che puntualmente rinvia al governo nazionale senza assumersi alcuna responsabilità, ignorando addirittura le decisioni che essa stessa adotta. Visto che al governatore Vincenzo De Luca piace il termine, è proprio il caso di dire che ci troviamo di fronte a comportamenti di questa natura, che meritano una sola risposta: lo sciopero».

Video

La Cisl ricorda, in una nota, che un anno fa il Consiglio regionale ha deciso di stipulare i contratti a tempo determinato di 36 mesi per i precari, avviando in tal modo il percorso di stabilizzazione, ma la giunta non ha provveduto, nonostante il potenziamento della medicina territoriale sia una priorità in Europa. Ancora di più «in Campania. «Dove si muore 3 anni prima e che la mortalità infantile è la più alta d'Italia: altro che la sanità di Berlino».

 

Ultimo aggiornamento: 20:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA