Controlli anti-Covid a Napoli, cinque arresti e raffica di multe dai carabinieri

Domenica 21 Marzo 2021
Controlli anti-Covid a Napoli, cinque arresti e raffica di multe dai carabinieri

Nell'ambito dei servizi di controllo del territorio in tutta la città, disposti dal comando provinciale carabinieri di Napoli sul rispetto delle normative anti Covid e per il contrasto all'illegalità diffusa, ai reati contro la persona e allo spaccio di droga, sono state elevate oltre 80 sanzioni per violazioni in materia Covid contestate ad altrettanti cittadini nel centro storico, al Vomero e a Ponticelli.

Nel bilancio delle operazioni anche gli arresti di due rapinatori, un ladro, un pregiudicato per spaccio di stupefacenti e un tossicodipendente per tentata estorsione; diverse le perquisizioni e i sequestri di droga e munizioni. 

In particolare, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Vomero hanno arrestato per evasione e resistenza a pubblico ufficiale Giulio Engheben e Salvatore Vitale, 24enne e 23enne di Scampia già noti alle forze dell'ordine. I militari del Vomero erano alla ricerca di due rapinatori a bordo di uno scooter che era stato rapinato il 15 marzo scorso sotto la minaccia di una pistola ad un cittadino straniero.

Ieri pomeriggio - verso le 17 - i carabinieri hanno intercettato lo scooter oggetto delle ricerche in via Leonardo Bianchi, con a bordo i due giovani sospetti nei pressi dell'ospedale Monaldi. Gli hanno intimato di fermarsi, ne è nato un inseguimento. La centrale operativa ha diramato le ricerche facendo confluire nelle possibili via di fuga le gazzelle dell'arma.

L'inseguimento è terminato quando i due hanno perso il controllo del mezzo e si sono scontrati con un'auto tra via Giotto e via Ruoppolo. I malviventi hanno tentato di fuggire a piedi. Vitale - il passeggero - è stato immediatamente bloccato da un carabiniere, recuperando e sequestrando un passamontagna, i guanti e una pistola a salve senza il tappo rosso che il 24enne aveva gettato nei giardinetti Ruoppolo nel tentativo di disfarsene. Engheben ha continuato a fuggire a piedi seguito da un altro carabiniere. Si è diretto in un palazzo poco distante, è entrato in un'abitazione al sesto piano ed ha minacciato la proprietaria di casa con un manganello telescopico nel tentativo vano di trovare un nascondiglio per la notte. Il carabiniere lo ha visto entrare in quel condominio e, notando nei pressi una pattuglia della polizia di Stato, ha chiesto supporto ai colleghi. Insieme, sono entrati nel palazzo, sono saliti al sesto piano e sono entrati nell'appartamento. Il Carabiniere e i due agenti del Commissariato Vomero hanno bloccato il 23enne; il manganello - è stato sequestrato - era sul tavolo della cucina. Vitale era già sottoposto alla misura della detenzione domiciliare, mentre Engheben era in permesso premio in quanto detenuto presso l'istituto penitenziario di Carinola.

Video

Nel rione Sanità i carabinieri della stazione Napoli Stella hanno arrestato in flagranza per detenzione di droga a fini di spaccio Luigi Santagata, 43enne del posto già noto alle forze dell'ordine. A Fuorigrotta, i carabinieri della compagnia Napoli Bagnoli hanno arrestato per tentata estorsione un 30enne già noto alle forze dell'ordine che pretendeva denaro dalla zia.

Infine, a Portici, questa notte, arrestato in flagranza di reato un 40enne già noto alle forze dell'ordine per furto dello stereo di un'auto. Poco prima da un'altra vettura aveva rubato una scatola con all'interno oggetti di poco valore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA