Controlli dell'Arpac nel campo rom di Giugliano: trovati amianto e auto bruciate

di Cristina Liguori

Blitz dell’Arpac e dei carabinieri della Compagnia di Giugliano, guidati dal capitano Antonio De Lise, nel campo rom provvisorio a ridosso della circonvallazione esterna. A seguito del sequestro di un’area adiacente al terreno dove stanziano un centinaio di persone si è reso necessario un’ulteriore controllo, questa volta con i tecnici dell’agenzia regionale che devono verificare stato dei luoghi, soprattutto lo stato dell’inquinamento della zona.

I militari misero sotto chiave un appezzamento nel quale c’era dell’amianto e una vettura bruciata. Il pericolo ambientale era quindi evidente ed abbastanza pesante, così che stamattina gli addetti ai lavori hanno effettuato controlli più approfonditi. In zona purtroppo spesso e volentieri vengono anche appiccati i roghi di rifiuti speciali e pericolosi, come avviene negli altri insediamenti rom tra Ponte Riccio e circumvallazione. Una situazione di enorme gravità a cui purtroppo non si riesce a porre rimedio.
Venerdì 14 Luglio 2017, 14:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP