Rischio idrogeologico: gli ingegneri
ne parlano a Castellammare

A vent’anni dall’alluvione che devastò Sarno e causò oltre 150 vittime e danni immani, l’Ordine degli ingegneri di Napoli – presieduto da Edoardo Cosenza - propone un confronto sul tema “La gestione del rischio idrogeologico: criticità e prospettive”. Se ne discute venerdì 18 maggio, dalle ore 15, alla Reggia di Quisisana a Castellammare di Stabia.
L’appuntamento conclude il ciclo di tre incontri sul territorio che ha come filo conduttore “Convivere con i rischi naturali”, in cui docenti e tecnici si confrontano anche con gli amministratori locali anzitutto per fare il punto sulle attuali normative in tema di rischi e sulle scelte operative più efficaci per fronteggiarli, alla luce delle più evolute tecnologie. 
"In occasione di questo incontro - sottolinea Cosenza - riprenderemo l'importante tema dei Presìdi Territoriali. E' un tema che lanciai tre anni fa da Assassore regionale e che ora va assolutamente rilanciato poiché è cruciale per la sicurezza del territorio e soprattutto dei cittadini". 
Il convegno di Castellammare è organizzato in partnership con: Ordine dei Geologi della Campania, Associazione ingegneri di Torre Annunziata, Associazione Vitruvio, Associazione Ingegneri del Comprensorio Stabiese.
Introduce il tema Gennaro Annunziata, Consigliere dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
Giovedì 17 Maggio 2018, 15:16 - Ultimo aggiornamento: 17-05-2018 16:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP