Fase 2 a Capri, riaprono gli alberghi: giugno è il mese della ripartenza turistica

Sabato 30 Maggio 2020 di AnnaChiara Della Corte

Primi annunci di riaperture alberghiere post quarantena a Capri: giugno sarà la fase della ripartenza turistica.

A tagliare il nastro immaginario dell'ospitalità isolana è l'Hotel Canasta, che già da oggi ha iniziato ad accogliere i primi turisti. «Siamo pronti. Avevamo aperto il primo marzo, per poi vederci costretti a chiudere dopo una settimana. Da sempre difendiamo l'idea di una destagionalizzazione dell'isola, resteremo aperti più a lungo possibile», commenta il titolare Pietro D'Emilio.

Il primo hotel del centro storico dell'isola a ripartire, dal 12 giugno, sarà poi il Gatto Bianco, nel solco di una lunga tradizione familiare: «È il momento dell'audacia: siamo imprenditori, vogliamo che l'isola riparta, dobbiamo fare di tutto affinché anche il turismo internazionale, seppure non subito, possa tornare», dichiara il vicepresidente Federalberghi, Antonio Esposito.  
 

 

E intanto si fa sempre più forte l'esigenza di un intervento di riqualificazione turistica che metta a punto un piano di marketing territoriale ad hoc, prevedendo un rinnovato calendario di eventi artistico-culturali in linea con le limitazioni del momento. Il ritorno alla normalità, e quindi all'ingestibilità di flussi incontrollati, a scarsi livelli di mobilità, e all'inadeguatezza dall'organizzazione sanitaria,  sembrerebbe il vero pericolo. 

Tra gli alberghi a conduzione familiare più apprezzati dell'isola  a livello internazionale, dal 18 giugno riparte anche La Minerva: «Con 14 camere messe a disposizione, l'area piscina e la nostra terrazza per aperitivo o colazione garantiremo una più che gradevole vivibilità dell'hotel in linea con tutti gli standard di sicurezza», commenta il proprietario Antonino Esposito

Il risveglio di via Camerelle e quindi dell'area dello shopping per eccellenza dell'isola, apre le porte dal 18 anche per i vicini 4 stelle La Vega, La Floridiana, mentre dal 25 giugno, sarà la volta de Il Mamela e Villa Brunella. A Marina Piccola apertura a breve per il Weber Ambassador, prevista per l'11 giugno e a Marina Grande Il Relais Maresca dà il via alle prenotazioni dal 12 giugno. 

Ripartono sempre dal 18 giugno i 5 stelle Capri Tiberio Palace e il J.K. Place, leader nell'ospitalità di lusso.
Grande attesa per l'apertura del Punta Tragara, annunciata per il 26 giugno: «Sarà un partenza lenta, non ci aspettiamo grandi numeri ma vogliamo dare un segnale di ripresa, è importante per i nostri dipendenti e per il mondo che ci guarda», aggiunge il direttore Paolo Federico.
 

 

L'apertura quest'anno coinciderà con quello che sarebbe stato l'avvio del Festival letterario “Le Conversazioni”, proprio sulla terrazza antistante l'hotel, e che per ovvi motivi sarà rimandato auspicabilmente a fine estate. 

A chiudere gli annunci riaperture di giugno è l'hotel Excelsior Parco, da anni promotore di una spiccata sensibilità ambientale. La ripartenza qui avverrà dal 27 giugno, all' insegna di un'estate green e slow. «Questo delicato momento storico è coinciso con una vera e propria riscoperta delle nostre bellezze: il mare cristallino, la natura incontaminata, sotto gli occhi di tutti, impongono un ripensamento dell’intero sistema di sviluppo turistico verso un modello ecosostenibile», afferma il general manager Valerio Paone

Con le riaperture dei 4 e 5 stelle di Capri ci si appresta ad affrontare un inconsueto avvio di stagione, con clientela prevalentemente italiana, stravolgendo quindi i consueti dati che vedevano una prevalenza del turismo straniero al 70%. Determinante quindi il coraggio degli albergatori che, in un clima di grande incertezza, dando il via all'estate caprese.

Ultimo aggiornamento: 15:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA