Coronavirus a Napoli: un morto e malati gravi in struttura d'accoglienza a Fuorigrotta, ma nessuno ha dato l'allarme. Scatta il blitz dei Nas

Lunedì 30 Marzo 2020

Proseguono i controlli straordinari disposti dal Presidente della Regione De Luca su tutte le RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali) della Campania. Strutture accreditate, ma non solo: nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli è stata scoperta una struttura di accoglienza denominata «Casa Famiglia», nella quale nonostante ci fossero 42 ospiti ed alcuni di essi in condizioni sospette, con sintomi anche gravi, l'allarme è scattato solo quando è stato chiamato il 118 per la morte di uno degli ospiti. Sia la persona deceduta, sia tutti gli ospiti sono stati sottoposti a tampone e in attesa dell'esito, tre pazienti sono stati trasferiti in strutture ospedaliere; mentre per gli altri un team di medici dell'Asl Napoli 1 è da questo pomeriggio presso la struttura per monitorare lo stato di salute di ogni ospite. 

LEGGI ANCHE De Luca ai direttori Asl: controlli a tappeto in tutte le strutture per anziani 

Sulla vicenda indagano i Nas dei Carabinieri. I controlli proseguono in maniera rigorosa in collaborazione con le forze dell'ordine su tutte le strutture di accoglienza per anziani.

Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 08:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA