Coronavirus a Napoli, cinque morti in una notte al Covid Hospital di Boscotrecase

Giovedì 12 Novembre 2020 di Francesca Mari

Notte choc al Covid Hospital di Boscotrecase: cinque morti a distanza di pochi minuti l’uno dall’altro. Una nottata tragica con tre decessi in sub intensiva, uno in rianimazione e l’altro in Medicina ha squarciato il velo della calma apparente di questi giorni al Covid Hospital di Boscotrecase, l’unico presidio dedicato interamente alla cura del Sars Cov-2 nella popolosa area dell’Asl Napoli 3 Sud che ingloba 57 Comuni della provincia di Napoli.

Non ce l’ha fatta un uomo giunto in condizioni gravi dall’ospedale San Leonardo di Castellammare, con un’emorragia cerebrale in corso, due 90enni di cui uno proveniente da una Rsa dell’area e altri due pazienti più giovani. Un record, quello di questa notte nel nosocomio all’ombra del Vesuvio, che supera anche i decessi al San Leonardo che nelle ultime 48 ore sono stati 4 in due notti.

 

Allarme da parte del direttore strategico dell’ospedale, Savio Marziani: «Subito lockdown per la Campania - tuona - Al governatore De Luca probabilmente o non arrivano i dati reali dagli ospedali o è consigliato male. Occorre una task force, il problema non è più curare il malato ma accoglierlo. Non possiamo vedere morire le persone per strada, nei gabinetti, nelle ambulanze o nelle auto. Bisogna immediatamente occuparsi dell’accoglienza per i malati offrendo loro un luogo dove poterli accogliere, non possiamo farli morire per strada. In un paese civile questo è inammissibile. Il governatore è consigliato male». 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 18:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA