Coronavirus a Napoli, paziente positiva isolata nel pronto soccorso dell'ospedale dei Pellegrini

Mercoledì 22 Luglio 2020 di Melina Chiapparino

Caso Covid all’ospedale dei Pellegrini di Napoli dove l’altro ieri si è presentata una 35enne residente a Napoli. La donna che vive da 8 anni in Italia ma è originaria del Venezuela, è giunta al pronto soccorso della Pignasecca nel pomeriggio ed è stata sottoposta alle procedure di pre triage tra cui il test rapido che ha dato esito negativo. Nonostante la fine della fase di emergenza però, all’interno del presidio, è rimasta attiva la sorveglianza sanitaria e la possibilità di isolare i pazienti per cui la donna, che secondo i sanitari presentava comunque un’anamnesi sospetta e un lieve aumento della temperatura, è stata trattata in via precauzionale, come un potenziale caso Covid.

LEGGI ANCHE Coronavirus, De Luca accusa: «Milano non si ferma e conta i morti»

La paziente quindi, non ha avuto accesso al pronto soccorso ma è stata ricoverata nelle stanze dedicate ancora ai pazienti sospetti ed è stata sottoposta al tampone naso faringeo che ieri ha dato esito positivo per infezione da Coronavirus. La 35enne che, al momento, oltre allo stato febbrile molto debole, non presenta sintomi, è stata trasferita ieri in tarda serata al Covid Center dell’ospedale del Mare dove sono in cura altre quattro persone tutte provenienti dal campo rom di Secondigliano.
 


Durante la fase del pre triage la venezuelana aveva dichiarato di non aver avuto contatti stretti con nessuna persona risultata positiva al Covid, In ogni caso, al Pellegrini non si è mai interrotta la procedura di sorveglianza sanitaria per quanto riguarda i casi sospetti come accaduto ieri. Una procedura cautelativa grazie alla quale non è stato necessario chiudere né sanificare il pronto soccorso e, di conseguenza, non è mai stato interrotto il regolare funzionamento del presidio.

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 07:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA